Gite  Resoconti  Login ?

Motta del Caslasc 2300 m - Mesolcina

Siamo giunti all'ultima uscita con le racchette di questa stagione, la neve sta lasciando man mano spazio ai
prati ed ai primi fiori che accolgono la primavera. Partiamo dal Ticino con una meteo incerta, pioggia e poi
nevischio, che ci accompagnano fin dopo San Bernardino. La situazione migliora decisamente una volta
arrivati a Wergenstein a 1489m nel Canton Grigioni, punto di partenza della nostra gita. Ci aspettano poco
meno di 1000 metri di dislivello per arrivare al punto più alto del nostro percorso ad anello. Il gruppo è
come sempre carico e motivato, nonostante la sveglia molto presto. La salita verso la nostra meta subisce
qualche rallentamento per via di alcuni imprevisti, che possono capitare anche nelle migliori pianificazioni,
ma che il gruppo affronta in modo egregio potendo così proseguire il percorso in salita. Lo sforzo è ripagato
dalla vista di due pernici di montagna che si fanno osservare e sembrano seguire i nostri passi. Vediamo la
meta vicina, un ultimo sforzo ed eccoci arrivati a Tguma da Tumpriv a 2414m. Mangiamo qualcosa
ammirando il bellissimo panorama che ci circonda, facciamo le foto di rito e poi iniziamo la discesa
accompagnati da un leggero vento. Un timido sole ci bacia e la nostra discesa prosegue tra risate e
chiacchiere. Arrivati alla frazione di Dumagns una simpatica e ospitale coppia locale ci invita nel loro rustico
per bere un caffè. Facciamo due chiacchiere con loro e ci ristoriamo anche con qualche buon biscotto
offerto dalla padrona di casa. Ci piacerebbe poterci fermare ancora per gustarci la pace che avvolge questo
luogo, ma ci attende ancora una buona mezz'ora di cammino.
Arriviamo alle macchine stanchi ma ripagati da questa emozionante giornata organizzata molto bene da
Gionata, aiuto-monitore, e da Pierre, capogita, ed arricchita da un gruppo simpatico, affiatato, unito e
sempre con un occhio puntato alla sicurezza.
Siamo ora pronti per appendere le racchette al chiodo, ma sarà solo per qualche mese…aspetteremo
trepidanti il programma invernale per poter affrontare altre cime…ora è il momento di indossare gli
scarponi da trekking per scalare le nostre amate montagne! Grazie Cinzia